Frequenza di controllo

A dipendenza della tipologia di stabile e, quindi, di impianto elettrico, esistono indicazioni precise sulla frequenza con cui effettuare dei controlli periodici. L'Ordinanza federale sugli impianti elettrici a bassa tensione (OIBT) precisa che ogni impianto elettrico nuovo o modificato deve essere certificato con un controllo finale effettuato dall'installatore se corrisponde ad una periodicità di controllo di 20 anni, rispettivamente da installatore ed ente di controllo indipendente per gli impianti con periodicità di controllo inferiore a 20 anni, come pure che a scadenze ben definite l’impianto deve essere ricontrollato (controllo periodico).

Controlli in caso di trasferimento di proprietà
Gli impianti elettrici a bassa tensione con un periodo di controllo di 10 o 20 anni devono essere controllati ad ogni trasferimento di proprietà dopo 5 anni dall’ultimo controllo. I dettagli sulle periodicità di controllo degli impianti sono elencati nell’allegato della nuova OIBT.

Periodicità dei controlli

20 anni

  • Abitazioni

10 anni

  • Uffici
  • Officine artigianali
  • Aziende agricole
  • Locali adibiti alla vendita di piccole dimensioni

5 anni

  • Alberghi
  • Case di riposo
  • Ospedali
  • Scuole
  • Centri commerciali
  • Industrie
  • Artigianato industriale
  • Campeggi
  • Ristoranti e bar

1 anno

  • Cantieri
  • Mercati
  • Installazioni temporanee